Con Decreto Ministeriale n. 143 del 25/06/2021, in attuazione del Decreto Legge n. 76 del 16/07/2020, successiva Legge n. 120 dell’11/09/2020 ed in relazione a quanto stabilito dall’Accordo Collettivo del 10 Settembre 2020 delle Parti Sociali Nazionali, viene avviato il sistema di verifica della congruità dell’incidenza della manodopera relativamente alla realizzazione di tutti i lavori edili per le quali trovi applicazione la contrattazione collettiva nazionale e territoriale.

La normativa si applica ai lavori pubblici di qualsiasi importo e ai lavori privati di importo pari o superiore a € 70.000. La congruità della manodopera viene valutata in base agli indici minimi percentuali stabiliti.

L’impresa affidataria comunicherà alla Cassa Edile territorialmente competente informazioni quali, il valore complessivo dell’opera, il valore dei lavori edili previsti, la committenza e gli eventuali subappalti e sub-affidamenti.

Dovranno essere altresì segnalate le eventuali varianti.

Il rilascio del certificato di congruità è previsto nell’ambito dei lavori pubblici e privati (questi ultimi di importo pari o superiori a 70.000 euro). Al fine di ottenere un’attestazione positiva è richiesto che siano soddisfatti i requisiti minimi sull’utilizzo manodopera, sanciti nella tabella allegata al decreto, che riporta la percentuale minime di costo del lavoro da soddisfare nelle diverse lavorazioni dell’edilizia.

Sono soggetti a verifica di congruità tutti gli interventi realizzati nel settore edile, corrispondenti ai requisiti indicati nel D.M. 143 del 25/06/2021, indipendentemente dal fatto che l’impresa affidataria sia o meno iscritta alla Cassa Edile o che applichi il CCNL edile, compresi i lavoratori autonomi (rif. D.M. 143 del 25/06/2021 art. 2 c. 1, CNCE 798 FAQ 1 e FAQ 13).

Le imprese affidatarie dovranno quindi inserire in CNCE_EdilConnect il cantiere soggetto a congruità, indipendentemente dalla natura, dal CCNL applicato e dalla forma giuridica (rif. D.M. 143 del 25/06/2021 art. 3 c. 2).

L’utilizzo del portale CNCE_EdilConnect è obbligatorio (rif. D.M. 143 del 25/06/2021 art. 3 c. 4) e il sistema consente l’accesso a tutte le imprese, iscritte o meno in Cassa Edile (rif. CNCE 798 FAQ 1).

Guida operativa Congruità della manodopera

Tabella indici Congruità della manodopera aggiornata al 30 gennaio 2024

Attività del settore Edile

Le piattaforme informatiche per la comunicazione della Denuncia Nuovo Lavoro (DNL) sono:

Icona del video | Icona Gratis    Video – Il sistema di verifica CNCE_Edilconnect, presentazione in tre minuti

Previa registrazione iniziale cliccando suNuovo utente? Registrati

La piattaforma CNCE_Edilconnect, permetterà ai soggetti deputati dalla norma, di effettuare la richiesta e di ottenere il rilascio dell’attestazione di congruità.

CNCE_Edilconnect – Manuale utente 1.0.7

CNCE EdilConnect – Manuale presenze lavoratore autonomo edile / impresa edile senza dipendenti 1.1

Sportello Virtuale delle Casse Edili del Veneto – Manuale utente 1.6.52

Normativa di riferimento: www.cnce.it/congruità

FAQ CNCE (Commissione Nazionale paritetica per le Casse Edili):

Materiale di supporto:

 

Congruità della manodopera_Slide CNCE_rev.giugno2022;

Congruità della manodopera_Slide CNCE_revgennaio2023;

Icona del video | Icona Gratis   Webinar Ance Nazionale sulla congruità della manodopera in edilizia 28 febbraio 2023

Seminario Ance congruità 28 febbraio 2023

Ance Congruità Alert

 

Per visualizzare i file pdf è necessario avere installato Adobe Reader. Fare clic qui per installare Adobe Reader.