Queste le ragioni principali per le quali è indispensabile che un’impresa si iscriva alla Cassa Edile:

  1. per avere la certezza di una corretta e puntuale applicazione delle norme contrattuali di settore evitando l’insorgere di possibili controversie;
  2. perché con l’iscrizione alla Cassa Edile l’impresa certifica la propria collocazione in un ambito imprenditoriale qualificato, trasparente ed omogeneo favorendo così un sano e solido sviluppo del settore;
  3. per rispondere agli obblighi richiesti da precise norme di legge quali:
  4. – Legge 19.3.1990, n. 55 che prevede – in caso di appalti pubblici – il rilascio, da parte della Cassa, di specifiche certificazioni attestanti la regolarità contributiva dell’impresa senza le quali la stazione appaltante non può procedere alla liquidazione degli importi contrattuali maturati;

    – Legge 8.8.1995, n.341 attraverso la quale l’impresa, sempre a seguito di specifica certificazione rilasciata dalla Cassa ed esibita all’INPS, ottiene da quest’ultima una riduzione sulla propria percentuale di contribuzione.

  5. perché con l’adesione alla Cassa Edile sia l’impresa che i lavoratori accedono ad una gamma di servizi e prestazioni supplementari appositamente modulati sulle loro specifiche esigenze grazie alle sinergie che le Organizzazioni dei datori di lavoro (Ance) e dei lavoratori (Fillea, Filca e Feneal) profondono in un costante e costruttivo dialogo teso anche alla individuazione e soluzione dei problemi direttamente legati alla gestione del territorio.